IMG_1499.JPG
coverlg_home_edited.jpg
IMG_1640.JPG
IMG_1503.JPG

Animazione Ragazzi

5a0c69e682e02d31ecb8d015.png
IMG_1553.JPG

EMOZIONIAMOCI  -   Campo Ragazzi, 26-29 Luglio 2021, Il Forno antico, Palinuro


“Emozioniamoci!” è stato il campo per i ragazzi, dai 10 ai 13 anni, vissuto questa estate contro ogni pronostico; nato dalla grande richiesta dei ragazzi, dall’operosità di educatori e sacerdoti, e dalla benevolenza dei genitori. A fine luglio siamo partiti con due pullman, in piena sicurezza (grazie anche ai tamponi offerti dall’Amministrazione Comunale che ringraziamo), e con la voglia di vivere di nuovo un’esperienza insieme e dal vivo. Sembrava impossibile, il Signore l’ha realizzata. Le emozioni sono stato il filo conduttore del campo, non solo il tema che ci ha accompagnato ma anche l’emozione che ha suscitato in noi il poter ricominciare, insieme a tutte le altre: paura, ansia, stupore, perplessità, felicità, euforia, speranza.
Questa speranza che avete letto negli occhi di noi animatori e celata nei cuori di voi genitori, ha dato ai nostri ragazzi la possibilità di vivere un viaggio nelle profondità del cuore e della memoria, a volte è stato più semplice altre volte il passo si faceva più difficile e incerto, e tra lacrime, giochi, mani tese e orecchie aperte, ognuno ha preso contatto con le proprie emozioni e ferite. Ad aiutare il nostro cammino la storia di Inside Out, produzione Disney Pixar del 2015.
Tante cose possono sembrare tristi, inutili, impossibili, dannose, ma quando si corre lungo la polarità del mondo emotivo, dalla tristezza alla gioia passando per rabbia, disgusto, paura, anche i momenti più bui possono illuminare la nostra vita, in un mondo che non può essere fatto di colori netti e separati, bensì di sfumature, combinazioni di colori ed emozioni che rendono la nostra vita più umana, più bella, più vera!

Serena Iaccarino

Un’Estate (im)possibile!


L’estate 2021 poteva risultare un’incognita ancor più grande dell’estate precedente dove tutto sommato venivamo dai mesi di Lockdown e a Massa Lubrense i numeri dei contagi non erano così preoccupanti, un anno dopo lo scenario era ben diverso e preoccupazioni e perplessità han fatto sentire il loro peso. Nella collaborazione tra gli animatori (i cui impegni estivi mai scarseggiano tra lavoro e studio), con la guida dei nostri sacerdoti, e stimolati dalla presenza dei ragazzi dentro e fuori i gruppi di appartenenza, il Signore ci ha donato di vivere un tempo davvero intenso e bello.
Le cose che non si potevano più fare hanno dato il là al pensare cosa si poteva fare, creando così un calendario di eventi diversificati nei numeri, nei luoghi e nelle tipologie. Come l’anno scorso abbiamo recuperato la felice esperienza delle merende di quartiere, uno per ogni gruppo di ragazzi, nella routine positiva di un incontro settimanale per tutti e tre i mesi estivi nella familiarità del piccolo gruppo dove poter crescere insieme condividendo le proprie cose.
In più abbiamo quest’anno aggiunto giornate tutti insieme di giochi ad acqua nel campetto per vincere le torride temperature estive, passeggiate alla scoperta di luoghi e sentieri del nostro territorio dove condividere un pezzo di pane e cioccolata (o prosciutto) e una Parola.
Infine le giornata a tema, aperte anche ad altri, più piccoli e più grandi, dove tra Zumba e film sotto le stelle ci si radunava come famiglie e come comunità. Un’estate piena di grazia, motivo per ringraziare Dio e ripartire nuovamente, perché le grazie del Signore non sono finite!

L'Animazione dei Ragazzi per Noi

Nel 1987, nell’album Blue’s, Zucchero suggeriva “una sana e consapevole libidine per salvare i giovani dallo stress e dall’azione cattolica”. Ne son passati di anni ma non si è giunti né ad una sana gestione dei desideri (da cui libidine), né alla liberazione dallo stress, anzi, oggi sembra che la soglia dello stress sia caduta molto in basso fino ad arrivare a contagiare i ragazzi di dieci anni che già sentono lo stress e la noia di una vita che offre così tante possibilità da non colmare più nessun desiderio, una volta cammino verso ciò che mancava (de-sidera, quanto manca alle stelle?), oggi naufragio di piccole e scontate mete senza luce (dis-astro, una vita senza una stella da seguire!).

L’animazione dei ragazzi, tra i 10 e i 13 anni, che poi si apre ad altri cammini per i più grandi, prova a spannargli gli occhi così da mostrargli universi ancora da esplorare, scoprire, inventare, attraverso attività che si cerca di rendere sempre meno frontali e sempre più trasversali, talvolta riuscendoci talaltra no.

Praticamente dodici mesi all’anno, di settimana in settimana la nostra parrocchia offre tempi e luoghi ai ragazzi in crescita per imparare a legare il cuore ad un gruppo, alla comunità, al posto dove abitiamo, allargando man mano lo sguardo sulla realtà che ci circonda e che velocemente si trasforma.

ACR, una volta acrostico di Animazione Cristiana per Ragazzi, diviene oggi Alla Creativa Ricerca di un nuovo modo per essere cristiani nel mondo di oggi, senza rigidità associative, ma con l’intelligenza (intus-legere, leggo in profondità…) necessaria per diventare uomini e donne con il coraggio di affrontare la vita e gli occhi pieni di meraviglia per i doni che Dio quotidianamente ci offre!