LUI_3825.jpg
BATTESIMI

«Vorrei dirvi una cosa soltanto, che riguarda voi: la trasmissione della fede si può fare soltanto “in dialetto”, nel dialetto della famiglia, nel dialetto di papà e mamma, di nonno e nonna. Poi verranno i catechisti a sviluppare questa prima trasmissione, con idee, con spiegazioni… Ma non dimenticatevi questo: si fa “in dialetto”, e se manca il dialetto, se a casa non si parla fra i genitori quella lingua dell’amore, la trasmissione non è tanto facile, non si potrà fare. Non dimenticatevi. Il vostro compito è trasmettere la fede ma farlo col dialetto dell’amore della vostra casa, della famiglia».  (Papa Francesco)

Il battesimo è la porta d’ingresso nella fede della Chiesa, ed è fondamentale che siano i genitori ad accompagnare i figli nel varcare questa porta, fino a che un giorno saranno i figli che accompagneranno i loro figli, e così continua da millenni la staffetta della fede…
Da piccoli e dai piccoli si imparano le cose che poi ci serviranno tutta la vita, lasciamoci pungolare un po’ di più, provando a riscoprire la grazia del nostro battesimo.

I battesimi, tutti comunitari,  hanno luogo la seconda domenica di ogni mese nella messa domenicale delle 11:15.
Il Battesimo sarà preceduto da un incontro familare con i genitori.